Quando la polka si ballava chinata

In offerta!

20.00 19.00

COD: 978-88-96328-13-2 Categoria:

Descrizione

 

Se c’è ancora un ballo che meglio degli altri rappresenta le pulsioni viscerali di una città e dell’irresistibile slancio a librarsi nell’aria, o meglio sulla pista, volteggiando come trottole, questo ballo è la polka-chinata.

A Milano, recentemente, è stata aperta una scuola di ballo che include nei suoi programmi anche la filuzzi. Forse questo ballo bolognese ha ancora qualcosa da dire e da insegnare alle generazioni future. Non solo dunque feste patronali dalla fragranza di crescentine fritte e uomini e donne che più o meno goffamente si apprestano a scendere in pista. Filuzzi è soprattutto ‘storia’ e passione umana. Una storia iniziata in quel pezzo di Emilia tra Borgo Panigale e Imola, riflettendone quelle caratteristiche peculiari e che in queste pagine viene narrata fino alle vicende più attuali, fino al successo televisivo. Può anche darsi che, comunque, in quell’area resti confinata; non ci si illuda che finisca in chissà quale gara di ballo o che il mondo intero la conosca. Ma appare lecito accostare la filuzzi alle storia di Bologna, al carattere della sua gente, al modo in cui la città si assesta tra le cose della vita.

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 21 × 30 cm
Sottotitolo

Pagine

Pubblicazione