In offerta!

Anfratti del pensiero sottile

Prezzo di copertina

10.00 €

Prezzo scontato

9.00 €

ISBN 978-88-96328-53-8.

Argomento:

Collana: .

Descrizione prodotto

 

SCARICA LA SCHEDA FORMATO PDF

 

GUARDA COME E’ FATTO IL LIBRO

 

No, non è successo assolutamente nulla di rilevante tra il gennaio e l’agosto del duemila dodici, nulla che avesse la benché minima portata storica, nulla che valesse la pena di essere ricordato e di ricordare; no, è successo semplicemente che il sottoscritto – complice il verificarsi di una serie di concomitanti contingenze non sempre positive – ha avuto tempo, troppo tempo, per pensare e – si sa – quando ad un poeta si lascia persino il tempo di pensare, il rischio che questi finisca col “partorire qualcosa” è più elevato che in altri frangenti: noi, infatti, si è – per natura – portati a riflettere e il nostro – altrettanto innato – egocentrismo ci induce a ritenere, per di più, che agli altri possa financo interessare qualcosa delle tante elucubrazioni alle quali – in tali circostanze, ma non solo – amiamo abbandonarci.
Che volete, siam poeti, siam fatti così – quindi – e, perdonate la leggera presunzione, ma credo sarebbe profondamente ingiusto se, da parte vostra, ce ne faceste una colpa: sì, d’accordo, quelli di voi che – pur incontrandoci ogni giorno – ignorano volutamente che questo, in fin dei conti, è il nostro vero mestiere – sempre che ammettano che qualche poeta sia esistito o esista ancora – ci dan comunque quasi per estinti (e, a ben vedere, non potrebbe essere altrimenti), ma gli altri –quei pochi che, in ogni caso, hanno imparato a sfidare la sorte mostrandosi per come sono – non possono non sapere che, almeno in parte, il merito è anche nostro e che – appunto – per loro come per noi, solo di merito si tratta. (Matteo Sabbatani)

Informazioni aggiuntive

Dimensioni 15 x 21 cm
Pagine

64

Pubblicazione

ottobre 2012

Formato

15 x 21 cm

Confezione

brossura e copertina con bandelle

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Anfratti del pensiero sottile”